Tende da sole in condominio: quali sono le regole da rispettare?

Tende da sole in condominio: quali sono le regole da rispettare?

Discussioni

28/05/2021 Release by Sa.Sa.

In Sintesi

Quali sono le regole per installare delle tende da sole sul proprio balcone se si vive in un condominio? Leggi l'articolo per saperne di più

La notizia

Con l’arrivo del primo sole e trascorrendo più tempo in appartamento essendo in Smart working, in molti avranno pensato: “Perché non ho una bella tenda che mi ripari?”. Perché, se da una parte i raggi che fanno capolino dalla finestra creando romantici motivi sul pavimento sono belli da vedere, dall’altro possono risultare fastidiosi, oltre che creare calore.

A questo punto, qualora lo stabile non fosse dotato di tendaggi di default al momento della costruzione, si rende necessario correre ai ripari (sì, in tutti i sensi). Come? Andiamo per punti.

La premessa, che consentirà di tirare un sospiro di sollievo (almeno per il momento), è che non è necessario presentare in Comune alcuna richiesta, come ribadito anche dal Consiglio di Stato (Cons. Stato, sent. n. 1536/2020) dato che stiamo parlando di una struttura leggera, a meno che l’area non sia sottoposta a un vincolo paesaggistico; in questo caso occorre l’ok della Sovrintendenza.

Tuttavia bisognerà fare i conti con il Regolamento Condominiale, nel quale potrebbero essere espresse delle indicazioni riguardo il colore o la forma delle tende. Se è così bisognerà adeguarsi. Vale anche per i nuovi condòmini che acquistano un appartamento nello stabile? Sì, se il documento è stato approvato all’unanimità in precedenza. 

E se non c’è scritto niente? Le strade sono due:

1) Si deve verificare se sia presente una delibera assembleare che si esprima al riguardo;

2) Il proprietario può scegliere liberamente quale tendaggio installare, purché venga mantenuto il decoro architettonico dell’edificio (ovvero l’armonia e l’estetica della facciata).

Una volta capito cosa si può e non si può fare, si può procedere. Ma attenzione! Le tende andranno ancorate, tendenzialmente, al balcone di sopra. E qui entra in gioco un’altra questione.

Fortunatamente la giurisprudenza ci viene in aiuto distinguendo due tipologie di casistiche riguardanti l’ancoraggio: esso necessita il benestare del vicino nel caso in cui il balcone sia aggettante (ovvero che sporge dalla verticale dell’edificio e ha tre lati aperti), ma non serve in caso di balcone incassato, dal momento che esso svolge, contemporaneamente, le funzioni di copertura, sostegno e separazione e, quindi, la proprietà è in comune tra i due condòmini.

Insomma, se pensate di posizionare delle tende da sole, attenzione a queste poche regole! E, come sempre, speriamo che il vicino di casa collabori!

 

 

Photo by Grant Ritchie on Unsplash  


Allegati:

ALTA GESTIONE Amministrazione Condominiale news


10/06/2021

Dichiarazione dei redditi: tutto quello che c’è da sapere

Tutto quello che c'è da sapere sulla Dichiarazione dei Redditi, sul 730 e sul Modello Unico. Leggi l'articolo per saperne di più.

20/04/2021

Riscaldamento centralizzato, come si dividono le spese?

Con che criterio vengono suddivise le spese per il riscaldamento centralizzato? Perché pago di più rispetto al mio vicino? Ecco le risposte!