GLOBAL LIGHT NEWS - Fatti “Imperdibili” Dal Mondo Dello Showbusiness. Settimana 1/5 Febbraio. Parte 2

GLOBAL LIGHT NEWS - Fatti “Imperdibili” Dal Mondo Dello Showbusiness. Settimana 1/5 Febbraio. Parte 2

NEWS

07/02/2021 Release by Andrea Arcuri

In Sintesi

GLOBAL LIGHT NEWS - Fatti “Imperdibili” Dal Mondo Dello Showbusiness. Settimana 1/5 Febbraio. Parte 2

La notizia

GLOBAL LIGHT NEWS - Fatti “Imperdibili” Dal Mondo Dello Showbusiness. Settimana 1/5 Febbraio. Parte 2

E CI RISIAMO….GOLDEN GLOBES: I “Sì “ E I “CI PENSIAMO”

 

Ci siamo lasciati con le nominations che ci hanno convinto al 100% e per ora, ma solo per ora, continuiamo con le bellissime sorprese che questi Golden Globes ci stanno regalando.

Sarebbe davvero toccante se Chadwick Boseman (il nostro eroe “Black Panther” scomparso a causa di un cancro lo scorso agosto 2020) vincesse un globo d’oro postumo come migliore attore in un film drammatico “Ma Rainey’s Black Bottom”.

E se Boseman ci ha confermato di essere un bravissimo interprete, sfortunatamente troppo tardi per goderne i frutti, Sacha Baron Cohen è in lizza con ben due candidature: migliore attore in una commedia con il suo personaggio folle e iconico “Borat: Seguito di film cinema” (nessun errore, è proprio questo il titolo) sia come miglior attore non protagonista in un film drammatico “Il processo ai Chicago 7”. Un performer vero, oltre che affascinante, in grado di passare da ruoli demenziali come Borat o il rapper Ali G (vi ricordate di lui nel video “Music” di Madonna del 2000?) ad interpretazioni decisamente più serie.

Alziamo i calici per le tre donne che si contenderanno il Golden Globe per la miglior regia: Emerald Fennell con “Una donna promettente” di cui anche l’attrice protagonista Carey Mulligan è in corsa per un premio, Regina King, che ha diretto “Quella notte a Miami…” e concludiamo con Chloé Zhao e il suo “Nomadland”. Su cinque candidati ben tre sono donne che onestamente non vanno celebrate in quanto tali ma perché talentuose e meritevoli.

Ed eccoci arrivati al momento del “Ci pensiamo”, ovvero ciò che non ha convinto noi e, a giudicare dai social, molte altre persone. “Emily in Paris”, sì proprio quella serie che, nonostante il successo sulla piattaforma Netflix (confermata la seconda stagione), è stata molto criticata per le sue troppe banalizzazioni e luoghi comuni ovvi, è candidata a migliore serie comica… Se fate un salto sui social e cercate la notizia vedrete i commenti e capirete perché noi le attribuiamo un “Ci pensiamo”. Anche la sua interprete Lily Collins, rientra tra le nominate come migliore attrice protagonista in una serie comica. Non ce ne volere Lily, sei veramente carina, stilosa e sicuramente hai dato prova di saper recitare con altri ruoli ma forse un Golden Globe, almeno per quest’anno, puoi lasciarlo a qualcun altro...magari a Kylie Cuoco o Elle Fanning?

 

Francesca Vivalda per Global Story Telling


Allegati:

news


23/03/2021

Always Publishing - Penny Reid - Motion. Il moto dei cuori

Always Publishing - Penny Reid - Motion. Il moto dei cuori

23/03/2021

SHAKALAB feat SUD SOUND SYSTEM e INOKI - PARASITE - il nuovo singolo disponibile da Venerdì 26 Marzo - il brano anticipa il nuovo album della band

SHAKALAB feat SUD SOUND SYSTEM e INOKI - PARASITE - il nuovo singolo disponibile da Venerdì 26 Marzo - il brano anticipa il nuovo album dell

23/03/2021

HIMORTA - LA CARTA DEL FUOCO. Il nuovo fumetto Dal 30 marzo disponibile in tutte le librerie e da oggi preordinabile in tutti gli store online

HIMORTA - LA CARTA DEL FUOCO. Il nuovo fumetto Dal 30 marzo disponibile in tutte le librerie e da oggi preordinabile in tutti gli store onl