Viaggio in Africa gay-friendly: 4 posti per scoprire Marsa Alam (anche) in autunno

Viaggio in Africa gay-friendly: 4 posti per scoprire Marsa Alam (anche) in autunno

Offerte

31/10/2019 Release by Giuseppe Giulio

In Sintesi

Weekend d'autunno? Ecco dove andare e cosa fare per vivere un viaggio in Africa gay-friendly imperdibile e bello. Scoprilo adesso.

La notizia

Un’esperienza da fare almeno una volta? Un viaggio in Africa gay-friendly e di gruppo. Ecco dove!

Dalle dune più spettacolari al mondo, alle spiagge da immortalare  sul vostro account Instagram. Il nostro viaggio in Africa gay-friendly parte dalla bellissima Marsa Alam. Un avventura di gruppo, la prima LGBT+ alla scoperta di immagini e di emozioni che valgono la pena di vedere in autunno. Ecco una breve guida dei posti più belli e insoliti da vedere per vivere un Egitto a colori.

Il Mar Rosso è un sogno: ecco perchè

Pronti ad immergervi tra i fondali marini, e tra i più belli al mondo? La spiaggia di Abu Dabab è tra le più amate dai viaggiatori LGBT+, soprattutto perché è tra le quelle più amate per chi pratica snorkeling. Qui sarà possibile ammirare per gli appassionati e non, le meraviglie nascoste, gli animali come tartarughe e coralli e persino, una volta riemersi uno dei tramonti più belli che il Mar Rosso da sempre offre.

Si potrebbe trascorrere solo qui un weekend intero

Spesso ogni volta che si nomina l’Egitto si pensa tra i viaggiatori LGBT+ alle piramidi o al fatto che non sia ancora una destinazione gay-friendly, ma volete mettere un bagno oppure un pomeriggio di relax a Sharm el Loli, località rinomata nel mondo per le sue spiagge bianche? La zona è rimasta del tutto incontaminata, il fondale è basso e sabbioso. Perfetta per chi vuole sdraiarsi al sole d’autunno. Da non perdere!

Sarà difficile da dimenticare

C’è anche un luogo, che a Marsa Alam, a distanza di anni lascia senza fiato: il parco nazionale Wadi Gimal. Si tratta di una meta protetta, raggiungibile solo con una breve escursione in barca, in partenza dal porto di Hamata della durata di soli 45 minuti circa. Perché aggiungerla al vostro itinerario? Da qui potrete ammirare dei paesaggi mozzafiato, nonché un’acqua che sembra quasi finta. Provare per credere!

Hai dimenticato di comprare un souvenir?

Volete vivere un’esperienza insolita ai confini con il Sudan? Beh, allora la piccola cittadina di Shalateen sarà la meta giusta, soprattutto per i più curiosi del gruppo. La famosa città egiziana è famosa non soltanto per le sue spezie, oppure per la sua atmosfera alquanto vivace, ma anche per ospitare uno dei mercati più insoliti che un viaggiatore LGBT+ può ammirare e vedere nel mondo: quello dei cammelli. Che sembrerebbero essere alla portata di tutti, commercianti e non.

Giuseppe Giulio, LGBT+ Training Expert & Tourism Hospitality Marketing 



Allegati:

news


21/01/2020

Un weekend in Europa gay-friendly? Queste sono le mete da non perdere!

Weekend in Europa gay-friendly: ecco le mete da scoprire per trascorrere un vacanza d'inverno magica. Scopri di più!

10/01/2020

San Valentino 2020 in Italia gay-friendly? Ecco le due mete da non perdere

San Valentino 2020 in Italia gay-friendly: ecco le due mete dove organizzare un weekend unico oltre che magico. Scopri di più!

28/12/2019

San Valentino 2020 gay-friendly: ecco due motivi per prenotare (già) da ora!

Modalità San Valentino 2020 gay-friendly ON: ecco due nuove mete da prenotare già da ora. Scoprile adesso!