TOO HOT TO HOOT

TOO HOT TO HOOT

Digital

21/09/2017 Release by Formati e occupati

In Sintesi

Come creare un programma per le parole palindrome

La notizia

<div style=’text-align:justify’><span style="font-size: 14pt;color: #0D97FF;" data-mce-style="font-size: 14pt; color: #808080;">
COME CREARE UN PROGRAMMA PER LE PAROLE PALINDROME
</div>
<div style=’text-align:justify’><span style="font-size: 12pt;" data-mce-style="font-size: 14pt; color: #808080;">
Il codice di oggi verifica quando una parola è palindroma e quindi mantiene invariati suono e significato indipendentemente dalla direzione in cui viene letta.
Molti di voi sono videogiocatori e sicuramente qualcuno le ha incontrate catturando un Girafarig sul percorso 43, nella zona Safari o comunque vicino ai laghi in base alla versione di Pokémon utilizzata.

Con una dose di attenzione e creatività, grazie alle parole palindrome è addirittura possibile creare intere frasi e, per i più coraggiosi, collaborare con riviste di settore come appunto The Palindromist Magazine il cui motto è tutto un programma!

Ovviamente l’utilizzo di questa grammatica non è facile perché le parole non devono essere solo leggibili in entrambi i sensi ma è necessario mantenere invariato anche il suono e quindi il risultato potrebbe essere piuttosto arcaico ma in fondo, siamo pur sempre ai lati d’Italia no?!
</div>

<div style="width:90%;border:2px solid black;padding:20px;box-shadow: 8px 10px 12px -4px rgba(0,0,0,0.65);border: 9px double #000000;border-radius: 5px 5px 5px 5px;background-color:#B0C2B3;margin-left:5%;margin-right:5%;">
<code style="color:#FFE719;font-size:12px;background-color:inherit">

package javadi;

import java.util.Scanner;

public class ParolePalindrome {
             public static void main(String[] args)
            {
                        Scanner tastiera = new Scanner(System.in);
                        System.out.println("Inserisci una parola");
                        String parola = tastiera.nextLine();

                        String contrario = "";
 
                        for(int i=0; i<parola.length(); i++)
                        {
                                    contrario += parola.charAt(parola.length()-i-1);
                        }

                        if(parola.equalsIgnoreCase(contrario))
                                    System.out.println(parola.toUpperCase() + " è una parola palindroma");
                        else
                                    System.out.println(parola.toUpperCase() + " non è una parola palindroma");
                        tastiera.close();
           }
}

</code>
</div>

<div style=’text-align:justify’><span style="font-size: 14pt;color: #0D97FF;" data-mce-style="font-size: 14pt; color: #808080;">CURIOSITÀ</div>
<div style=’text-align:justify’><span style="font-size: 12pt;" data-mce-style="font-size: 14pt; color: #808080;">
Easter egg basati sui palindromi se ne trovano ovunque, non ci credete? E va bene, ma solo perché domani c’è il #DEBUGFRIDAY:

-   Restando in tema piccoli mostriciattoli di casa Nintendo, vi siete accorti che nelle versioni in lingua inglese del remake di Pokémon Rosso e Pokémon Verde le password per accedere al magazzino del Team Rocket di Quintisola sono Goldeen need log e Yes, nah, Chansey
-   In The Legend of Zelda: Oracle of Ages, Symmetry City deve il suo nome dalla totale uguaglianza delle due parti di cui è composta e ciò che mantiene questo equilibrio si chiama Tuni Nut!

E non pensiate che si fermino qui:

-   Il terzo album della band cardine della cosiddetta Summer of Love, i Grateful Dead, s’intitola Aoxomoxoa (1969)
-   In Arkham Asylum: Living Hell, Joker propone di uccidere tutti quelli che avevano un nome palindromo; impossibile dite? Certo, a meno che non vi chiamiate Nora Baron!
-   Uno dei più famosi nemici di Superman, all’inizio, è il folletto Mr. Mxyzptlk che tuttavia decide di cambiare il proprio nome in Mxypyxm in modo da potersi chiamare anche sottosopra.

Come scritto poco fa, gli esempi sono molti e se ne conosci altri, scrivicelo qui sotto nei commenti!
Per il resto, ci vediamo domani alle 13 per il Debug Friday di questa settimana!
</div><hr style="border-color: grey; height:10px;">

Se ti è piaciuto l’articolo, metti un mi piace e condividilo
Se ne vuoi altri, visita il nostro blog
Per non perdere le nostre rubriche sul mondo del #lavoro, #digital e #IT, continua a seguirci su Linkedin e Facebook


Allegati:

ANT srl - Formati e Occupati news


23/10/2017

SOLUZIONE al #DEBUGFRIDAY del 20 Ottobre

Soluzione al Debug Friday del 20 Ottobre

23/10/2017

UNIVERSITÀ E LAVORO NELL'ERA DIGITALE

Università e lavoro nell’era digitale; come creare opportunità professionali per il futuro

20/10/2017

DEBUG FRIDAY DEL 20 OTTOBRE

Debug Friday del 20 Ottobre