Essere aziende vincenti nell’immediato futuro

Essere aziende vincenti nell’immediato futuro

manager

16/12/2016 Release by espm

In Sintesi

Un’azienda al giorno d’oggi deve avere,flessibilità, padronanza linguistica e determinazione al obiettivo.Tra cinque anni sarà ancora così?

La notizia

                                                                    Smiley face
Anno Domini 2016. Un’azienda al giorno d’oggi, se vuole occupare le posizioni leader del mercato deve avere come killer application alcune caratteristiche fondamentali: flessibilità, padronanza linguistica e determinazione all’obiettivo.
Tra cinque anni però sarà ancora così?
È improbabile, dato che i tempi di evoluzione del mercato e delle aziende sono sempre più ristretti.
Nel 2021 saranno altre le qualità fondamentali delle aziende leader.

Un primo punto essenziale sarà il multitasking cognitivo. Nell’era contemporanea questa virtù non viene ancora espressamente richiesta in fase di valutazione, ma le dinamiche quotidiane stanno già mettendo alla prova i manager del domani. E’ certo, quindi, che all’alba del  2021 saranno numerose le ricerche di lavoro che valuteranno con attenzione questa capacità cognitiva.

Una seconda skills riguarda le relazioni interpersonali, fondamentali per completare la potenzialità tecnologica. La componente umana sarà fondamentale anche in futuro. Supportare i colleghi ed il team in tutte le fasi di un progetto, motivarli nei momenti di difficoltà, tracciare la strada per il successo orientando i task nel modo corretto: questo la tecnologia non può ancora farlo. Dovranno quindi essere i manager virtuosi del futuro a dimostrare di possedere tali requisiti, fondamentali per raggiungere il tanto ambito vantaggio competitivo sulla concorrenza.

Terza qualità fondamentale sarà la responsabilità nel coraggio delle scelte. Stando ai risultati del rapporto Future of jobs del World Economic Forum 2016, nel giro di qualche anno l’abilità di prendere decisioni scalerà almeno una posizione nella classifica delle skills professionali che faranno la differenza nel mondo del business. La ragione è semplice: entro il 2021, sfruttando le potenzialità dell’innovazione tecnologica, ottenere una grande mole di dati diventerà una commodity per le grandi compagnie internazionali. Diverrà quindi fondamentale saper tradurre le informazioni in azioni rapide e ben indirizzate.

I supporti tecnologici che abbiamo a disposizione sono strumenti di lavoro che facilitano l’operatività quotidiana. Se da un lato i supporti tecnologici rappresentano un percorso virtuoso di crescita imprescindibile per tutte le società, dall’altro non è immaginabile delegare tutto il lavoro alla tecnologia. Un team di lavoro, infatti, non potrà mai sfruttare a pieno tutte le potenzialità digitali senza sentirsi realmente una squadra. La capacità di lavorare in gruppo e aiutare i colleghi farà rima con efficienza e produttività sostenibile nel lungo termine.

Dopo il lavoro di gruppo a chiudere il cerchio delle skills indispensabili nel 2021 c’è il problem solving, cioè la capacità di risolvere le criticità e trasformarle in reali opportunità per l’azienda. Non ci sarà settore,  business o startup che non desidererà tra le sue fila un vero asso nella risoluzione dei problemi più complicati per il futuro societario.

Sarebbe interessante sentire le vostre opinioni in proposito.


Allegati:

European School of Project Management news


27/10/2017

Hacking marketing e project management

Quali sono le correlazioni tra il growth hacking marketing e il project management e perché le aziende stanno puntando su questa sinergia

20/10/2017

Quale sarà l'impatto dell'intelligenza artificiale sul lavoro del project manager?

Come cambierà il panorama aziendale in relazione all'introduzione del machine learning e dell'intelligenza artificiale

13/10/2017

Gestione del personale e comunicazione - attenzione ad aureole e copia conoscenza

Due spunti di riflessione per gestire meglio personale e comunicazione all’interno di un progetto