Project Manager: di cosa stiamo parlando?

Project Manager: di cosa stiamo parlando?

manager

26/11/2016 Release by ESPM

In Sintesi

La norma UNI11648 il cui sommario recita: “La norma definisce i requisiti relativi all’attività professionale del project manager

La notizia


                                                                                    Smiley face

Si parla tanto di project manager, ma sappiamo esattamente chi sono?

Il project manager (in italiano responsabile di progetto, spesso semplicemente PM) è un ruolo di gestione operativa del progetto.
Per definizione è il responsabile unico dell'avvio, pianificazione, realizzazione, controllo e chiusura di un progetto.Come si diventa project manager?

Esistono delle certificazioni specifiche. Una certificazione diffusa è la PMP® del Project Management Institute (il PMI è un'organizzazione americana); un’altra è la certificazione PRINCE 2® (inglese) e la certificazione ISIPM (italiana) per citarne alcune.
La legge 04/13 ha inserito il project manager nelle professioni non organizzate in Ordini e Collegi. A fine 2013 l'Associazione Professionale dei Responsabili di Progetto (Assirep) ha inserito nell'apposito elenco del MiSE - Ministero dello Sviluppo Economico – uno schema di certificazione basato sulla legge 4/2013.
Da allora molti altri hanno sviluppato schemi di certificazione per la figura del project manager, contribuendo ad un quadro non proprio chiarissimo.
Basta consultare Internet per imbattersi in una pluralità di certificazioni: la Certificazione “Project Manager” di AICQ SICEV, la Certificazione “ECF-Plus” di AICA, le Certificazioni “Project Manager” e "ICT Project Manager" di CEPAS.

Per uscire da questa situazione confusa è intervenuta nel settembre 2016 l’UNI, l’ente italiano di normazione, che ha predisposto la norma UNI11648 il cui sommario recita: “La norma definisce i requisiti relativi all’attività professionale del project manager, di equivalenti figure che gestiscono progetti o di altri ruoli organizzativi che svolgono equivalenti funzioni in conformità con la UNI ISO 21500.”Questa definizione dell’attività professionale tiene parimenti in considerazione il Quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente (EQF).

Tanti percorsi per una sola categoria professionale. Una cosa è certa: non si nasce project manager ma lo si diventa studiano e superando ostici esami.


Allegati:

European School of Project Management news


22/09/2017

Tre considerazioni sul lavoro in remoto

Pro e contro del lavoro in remoto; come sfruttarlo e cosa fare per evitare passi falsi

15/09/2017

Il team di progetto spiegato in 5 punti

Ecco le linee guida di Tuckman e Jensen per creare un ambiente fiduciario e produttivo all'interno del team di progetto

08/09/2017

Non solo welfare - Tre punti per migliorare l’employee engagement

Le strategie migliori per implementare l'employee engagement passano attraverso tre fattori: autonomia, correlazione e competenza.